Ronin Yakumo

Ronin fighter - Eldritch knight

Description:

Background

c988abe8b78db8ec22f7cf1db8f19b3b.jpg

Il mondo era pieno di dolore.Il fuoco ardeva distruggendo tutto ciò che lui conosceva come casa.
La battaglia era persa. La sconfitta incombeva su di lui. Disonore su di lui, morte alla sua stirpe. Era il suo destino.
I gheta mordevano velocemente la strada, l’affanno nei polmoni, il cuore che palpitava nel petto, ogni battito come se fosse l’ultimo. La sua mente era focalizzata su un obiettivo, un unico pensiero, e lo spingeva a correre al massimo delle sue forze. Nonostante il peso dell’armatura. Nonostante il dolore delle ferite.
Come aveva previsto, la sua dimora ardeva, torcia di luce nella nera notte.
“Yuki! Tenshi!” La sua voce era un grido disperato, un urlo che squarciava la notte e sovrastava il cacofonico suono dell’incendio.
Alcune stanze erano già inondate dalle fiamme, ma lui non si fermava. Le porte si aprivano di scatto, abbattute sotto la furia di calci e colpi di spada laddove fossero bloccate.
“Yakumo nii-san!” La voce flebile in lontananza mandò un tuffo al cuore del guerriero. E finalmente le trovò, abbracciate e avvolte in un futon.

d984e88e4b27519f8987945924b5b21c.jpgYakumo si sveglia di scatto. L’incubo sta svanendo dalla sua mente, ma lui sa che non se ne andrà mai per davvero. L’incubo della sua vita. Il motivo per cui non rivedrà mai più la sua terra.
La sua gente lo ha tradito. Ripudiato dalla moglie che non ha mai avuto. Le colpe di suo padre ricadute su di lui e sulle sue sorelle.
Nel giaciglio, accanto a lui, Yuki e Tenshi dormono ancora profondamente.
Le sue sorelle, sua unica ragione di vita. Ragione per la quale dispensa morte sotto compenso.
Yakumo si veste, indossa l’armatura, imbraccia le armi ed esce. La luce dell’alba imminente accarezza dolcemente i volti dei suoi unici amori.
Le guarda come se fosse l’ultima volta che le vede. “Daisuki” mormora.
E se ne va, verso l’alba, pronto a dispensare morte e catture per il miglior offerente. Un altro giorno ancora. Per loro.

Bio:

Bio

7a7ff9ca8cfe7c7305d41dfc295a4482.jpg
Sebbene abbia solo 16 anni, si può dire che Yakumo abbia visto più brutture che tante persone nella loro vita intera.

Cresciuto in isolamento dal padre shogun, ha iniziato l’addestramento come samurai a soli 10 anni.
A 14 anni, appena diplomato dall’accademia, ha preso parte ad una terribile guerra che ha visto contrapposti tanti feudatari contro il sovrano, considerato illeggittimo. Le truppe dei rivoltosi, inferiori in numero e capacità belliche, subirono tuttavia una sconfitta disonorevole. Tra questi vi era anche il padre di Yakumo, che venne catturato nella magione di famiglia.

In circostanze non chiarite del tutto, Yakumo scampò alla cattura e riuscì a fuggire insieme alle sorelline di 6 e 9 anni.

Attualmente le bambine sono ospiti di un tempio e Yakumo vive di espedienti, offrendo per lo più la propria esperienza di combattente come mercenario in cambio di vitto, alloggio e denaro.

A parte per gli aspetti che non riguardano strettamente il combattimento, Yakumo è ingenuo e inesperto su molti aspetti della vita, in particolare quello sentimentale e sessuale.

Dicono di lui…

Quando non dà fuoco a cose o persone, è simpatico. – Melania
Ma è un mercenario o uno strozzino? – Rhys
Samurai inutile… e ti pago anche! – Efetus
Shh… shh… ho detto shh… No! Shh! – Fringilla

Ronin Yakumo

Solaris venture lele892006 val_fuerimmer